Top

Linee guida per una cultura sana del divertimento.

Pubblicato il 21 ottobre, 2015

il giusto con gusto

Queste linee guida nascono dai contributi di un gruppo di giovani che vivono nel territorio dell’appennino bolognese e tosco-emiliano, i quali hanno partecipato al progetto L.14/08 “Appennino Connecting People – dalla comunità immaginata alla comunità sostenibile”.

L’obiettivo del progetto è stato quello di creare un evento che proponesse una cultura sana del divertimento, attraverso la coniugazione di consumi sostenibili e risorse del territorio. Il fine sotteso, e forse un po’ implicito, è stato quello di aumentare la consapevolezza della propria salute (dimensione individuale) e di quella di chi ci sta attorno (dimensione collettiva), attraverso un evento di comunità (Rock Marconi Festival 26-27 luglio 2014), che ha visto diverse azioni delinearsi e dalle quali siamo giunti alla definizione di queste linee guida utili ad altri giovani che vogliano creare il loro evento eco-sostenibile e auto-organizzato

In particolare, abbiamo definito alcuni aspetti importanti per lo svolgimento di una attività che porta con sé elementi di passione e di energia, ma anche diverse complessità da tenere in considerazione.

Perché realizzare delle linee guida?

Siamo portati a pensare il mondo del divertimento e della notte come un luogo a parte, ma non è così. Il mondo notturno e del piacere è uno spazio di vita centrale nella quotidianità di una gran parte dei giovani, e anche dei meno giovani..insomma, delle persone. È un luogo di svago, ma soprattutto di socialità e di definizione identitaria. È uno spazio di sperimentazione e di ricerca. È una importante fonte di reddito, di introiti commerciali e posti di lavoro.

Si delineano come sempre più necessari degli strumenti specifici che aiutino gestori e fruitori a rendere l’evento uno spazio adeguato alla gestione dei piaceri e del rischio. In quest’ottica il concetto di notte di qualità è uno strumento importante e necessario. La qualità della serata non può essere definita solo dalla cena, o dal concerto, o dal nome del dj, ma deve essere interpretata come qualità complessiva dei servizi offerti, dalla “salute” dei contesti, dalle sicurezze complessive promosse in favore dei fruitori. Il divertimento non è un risultato, ma un processo a cui vanno educati i fruitori e indirizzati i gestori.

Di seguito i punti fondamentali che riteniamo importanti da condividere:

  1. L’evento in un’ottica di cittadinanza attiva con un focus sulla comunità e sul territorio quali elementi integrati tra loro.

– realizzazione di  interventi integrati tra la promozione del benessere individuale e promozione del benessere di comunità  (quindi dal singolo al gruppo e viceversa)

– favorire la sensibilizzazione su “comunità e territorio” nella popolazione adulta

  1. Formarsi: Percorsi informativi/formativi relativi alla tematica della sostenibilità ambientale e della cura del proprio territorio,
  1. Lavorare in partnership : Coinvolgere altre realtà in un’ottica di collaborazione e co-costruzione dell’evento,
  1. Location, Brandizzazione del locale e Ambient advertising: sviluppare un’iniziativa culturale progettata insieme ai destinatari, in una location che richiami il tema dell’ambiente e della natura, in grado di coinvolgere anche i destinatari indiretti e che sia facilmente raggiungibile coi mezzi pubblici. Bancone, palco e altre aree chiave del locale saranno brandizzate con vele, adesivi magnetici, elementi di arredo creativi e altri materiali del progetto e degli sponsor per una maggiore riconoscibilità dell’iniziativa. Video e proiettori potrebbero proiettare video costruiti ad hoc per la serata.
  2. L’incontro come momento Cre-Attivo: creazione di un team di lavoro con ruoli definiti e compiti chiari, tempistiche ben delineate, un gruppo “Whatsapp” su cui comunicare e intensificare i momenti di incontro a tiro dell’evento.
  1. Sensibilizzare l’attenzione all’ambiente: In generale si ritiene utile la sensibilizzazione sull’ambiente ma occorre pensare per tempo tali interventi in modo da armonizzarli con l’iniziativa e comunicarli per tempo anche nella promozione dell’evento. Questo sia per rendere efficace la sensibilizzazione ma anche per ottenere il giusto ritorno d’immagine. Sempre più, infatti, si assiste ad una progressiva consapevolizzazione del pubblico che pone in essere scelte critiche e consapevoli anche in relazione al mondo del divertimento. Le azioni concrete sono quindi le seguenti:
    • Incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti (carta, vetro, plastica, alluminio e umido) all’interno della manifestazione musicale predisponendo delle aree attrezzate con specifici contenitori e segnalate all’ingresso del luogo della manifestazione;
    • Distribuire porta-mozziconi di sigaretta, magari già all’entrata, ricordando che all’interno della festa è presente un banchetto informativo su benessere e stili di vita ;
    • Utilizzare prodotti a km zero (birra, succhi, cibi,ecc.) coinvolgendo associazioni locali nella preparazione degli alimenti;
    • Localizzare l’evento musicale in un luogo ben servito dalla rete dei trasporti urbani (treni, autobus, tram e metro) per disincentivare l’utilizzo dell’auto privata da parte del pubblico e incoraggiare soluzioni di trasporto efficiente per lo spostamento dei fruitori, come il trasporto su treni, tram e autobus, nel caso l’evento si protragga oltre gli orari di percorrenza dei suddetti trasporti occorre promuovere fin da subito il servizio navetta; l’adozione del car-pooling ossia la condivisione dell’automobile con altre persone per percorrere lo stesso tragitto, questo va promosso già nelle locandine dell’evento per renderlo efficace e condiviso; l’organizzazione di servizi navetta nei punti nevralgici del paese, con orari garantiti per chi viene da fuori comune, promossi già nella locandina dell’evento;
    • Favorire l’utilizzo di prodotti in materiale riciclato (carta riciclata per la realizzazione delle locandine, dei manifesti e dei biglietti; plastica riciclata o bioplastica per i materiali di consumo come i bicchieri). Inoltre i volantini cartacei possono essere sostituiti con quelli elettronici via internet e le bottiglie delle bevande possono esser ridotte con la distribuzione di bibite alla spina;
    • In occasione di concerti all’aperto notturni, evitare l’uso eccessivo di luci ed effetti al fine di contenere i consumi energetici; ove possibile, privilegiare i concerti diurni, nel caso comunque si possono ottimizzare i consumi privilegiando luci a LED e impianti audio commisurati alla natura dell’evento;
    • Favorire con dimostrazioni come sia possibile produrre energia elettrica a zero emissioni da piccoli impianti solari fotovoltaici o impianti con dinamo. Se il fornitore lo permette acquistare energia elettrica verde (ossia prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili) per alimentare il sistema audio, luci e video;
  2. Sensibilizzare l’attenzione alla salute e promuovere stili di vita e di divertimento sostenibili e responsabili:
    • proporre birra artigianale e succhi di frutta prodotti nel territorio limitrofo, con etichette trasparenti per tutelare il consumatore e proporre consapevolezza rispetto a ciò che si sceglie,
    • offrire spazi di interattività ed esperenziali, per esempio un percorso sensoriale che offra uno spazio di riflessione rispetto ai nostri comportamenti relativi alla tutela della salute e all’utilizzo di sostanze psicoattive,
    • promuovere la cultura del divertimento e del piacere consapevole attivando un angolo Infopoint, ovvero un banchetto in cui fornire una informazione scientificamente corretta e fruibile per i frequentatori. Se necessario prevedere anche uno spazio chill-out come zona di rilassamento e relazione tra pari e con gli operatori.
    • offrire preservativi e informazioni sui comportamenti sessuali e malattie sessualmente trasmissibili, fornire informazione sulle sostanze psicoattive sia legali che illegali con materiali e con operatori e peer formati in questo ambito. Dare la possibilità a chi lo desidera di fare l’etiltest gratuito e in maniera anonima, fornire informazioni su codice della strada e guida sotto effetto di alcol e sostanze illegali. Inoltre, offrire uno spazio in cui i peer educators possano relazionarsi con i pari fruitori dell’evento sui temi adolescenziali
    • proiettare per tutta la serata cortometraggi/spot a tema sostenibilità ambientale, tutela della salute e prevenzione dei comportamenti a rischio (sessualità non protetta e utilizzo sostanze psicotrope),
    • prevedere acqua gratis nei bagni e servizi pubblici accessibili
    • stimolare gestori e fruitori a un corretto comportamento durante gli eventi, condividendo le linee guida prodotte, proponendo momenti di confronto e portando all’amministrazione comunale i risultati raggiunti
    • l’accesso garantito a persone con mobilità ridotta e dei bagni adattati per portatori di handicap;
    • spazi dedicati per fumatori (se l’evento viene fatto al chiuso)
    • attivare un sistema di urgenza sanitaria sia esso un medico o un infermiere presente, un contatto privilegiato con i servizi di emergenza o con un medico di guardia.
  1. Attivare un piano di comunicazione adeguato che valorizzi l’evento e i suoi intervento all’interno: creare un marchio riconoscibile, social network management attraverso la pagina Facebook che raccoglierà in diretta le testimonianze della preparazione e della serata stessa attraverso foto, video, spamming, condivisione strategica dei contenuti, ecc..Altri materiali saranno presenti su Twitter, Istagram e indicizzati tramite l’hashtag # apposito dell’evento.
  1. Tutelare i partecipanti: proporre orari di divertimento sostenibili dal corpo umano, in una logica di sostenibilità a 360° è importante prestare particolare attenzione al tema della salute nel contesto dei locali notturni integrando il protocollo con interventi collegati e sviluppando specifiche azioni. Si può anche pensare di proporre questionari di soddisfazione ai fruitori dell’evento, in modo da sostenere spingere le persone a una attenzione nei confronti dei propri diritti.
  1. Proporre attività EPE: Ecologiche, Pragmatiche, Educative. Tre parole per definire il modo di viversi il mondo del divertimento in modo piacevole, sano e rispettoso per il pianeta, strumenti pratici che possano riprodurre tutti e che passino un messaggio.

Commenti

Hai qualche cosa da dire?





È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Bottom