Top

Aperte le iscrizioni per il Videocontest 2017!

Pubblicato il 4 maggio, 2017

Il concorso di cortometraggi  di Sasso Marconi è tornato!

Giunto ormai all’edizione numero 14 il Videocontest torna con la sua carica di storie, immagini ed emozioni.
Da 14 anni infatti  il Centro Giovanile Casa Papinsky con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Sasso Marconi e la collaborazione organizzativa di Open Group Coop. Sociale organizza e promuove il concorso di cortometraggi fai da te aperto a tutti!


Fatti ispirare e crea il tuo corto partendo dalle le tue storie, avrai la possibilità di vedere proiettato il tuo corto al cinema teatro di Sasso Marconi e vincere i premi in palio.

Ma quali premi? Entro quando? E soprattutto come faccio ad inviare il video?

Hai tempo per iscriverti e mandare tutto fino al 31 Luglio 2017, per maggiori informazioni rimandiamo al regolamento qui sotto.

Leggi e compila regolamento+iscrizione 2017

 



Laboratorio video a Sasso Marconi

Pubblicato il 28 marzo, 2017

Oggi i social network ci invitano sempre di più a condividere le nostre storie… ma come si fa a raccontare storie attraverso le immagini? 
All’interrogativo si propone di dare una risposta il Comune di Sasso Marconi, che organizza un laboratorio per offrire ai ragazzi tra 11 e 18 anni la possibilità di imparare a costruire le proprie storie digitali e lanciarsi così nel mondo dei video blogger.

Il laboratorio verrà presentato domani, mercoledì 29 marzo alle 16 al Centro giovanile “Casa Papinsky” di Sasso Marconi. Le attività si svolgeranno nella Sala Atelier comunale di Sasso Marconi, a partiredal 5 aprile (5 incontri in tutto).

I laboratorio è gratuito e offre agli aspiranti video blogger la possibilità di partecipare al Videocontest, il concorso di cortometraggi promosso dal Comune di Sasso Marconi: i video creati durante il laboratorio saranno infatti in gara all’edizione 2017 del concorso, prevista a settembre.
Per info e iscrizioni al laboratorio:
mail – tel. 347 5095766


Cannabis&co., come indagare le percezioni sui consumi.

Pubblicato il 25 ottobre, 2015

Questo video, creato da un gruppo di studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Luigi Fantini” di Vergato, all’interno di un percorso per la sensibilizzazione del consumo di sostanze tra gli adolescenti, ha partecipato alla XII edizione del Videocontest, un concorso di cortometraggi fai-da-te che si svolge da tempo e che coinvolgi diversi giovani dei territori dell’appennino tosco-emiliano, ma anche di altre località più distanti.

Con questo video, teso a indagare, fotografare e commentare le opinioni sui consumi di cannabis reperibili grazie all’aiuto di diversi intervistati presenti sul territorio di Vergato, siamo riusciti a costruire insieme ai giovani intervistatori uno spazio di dialogo, discussione e riflessione rispetto a questa sostanza in particolare (la cannabis appunto), ma anche rispetto ad altre sostanze quali alcol e tabacco.

La realizzazione del percorso coi giovani studenti coinvolti e del video che ne è stato prodotto sono stati possibili grazie al contributo del progetto “CROSS-STATION- voci giovani dall’Appennino e oltre”, finanziato dalla L. R. 14/2008 – anno 2015 e svolto in collaborazione con Open Group coop. soc. e Radio Città del Capo.

Di seguito, ecco il video realizzato. Buona visione!



I DESIDERI DIFFORMI

Pubblicato il 11 ottobre, 2012

Venerdi 12 presso il Blogos inaugurazione della mostra itinerante ”I desideri difformi” che espone i lavori e le opere realizzati dai ragazzi nelle province di Bologna, Modena, Reggio Emilia, Rimini.
I lavori sono stati realizzati attraverso diversi laboratori che avevano come tema “I desideri”.

Il progetto “I desideri difformi”è realizzato grazie al contributo della Regione Emilia Romagna L.R. 14/2008-Anno 2011. I comuni coinvolti sono:, Bazzano, Bologna, Casalecchio di Reno, Marano sul Panaro, Marzabotto, Monzuno, Reggio Emilia, Rimini, Sasso Marconi, Vergato.
Si ringraziano: la Regione Emilia Romagna per aver finanziato il progetto, le amministrazioni comunali che hanno concesso gli spazi per la realizzazione delle attività e della mostra, il C.N.C.A. Federazione Regionale Emilia Romagna, tutti i ragazzi che hanno creduto in questa iniziativa e si sono messi in gioco, gli educatori che insieme ai ragazzi hanno trasformato “un desiderio” in una mostra.

Continua a leggere



Bottom